I migliori vini della Lombardia

I migliori vini della Lombardia

La Lombardia è una regione ricca non solo di storia e arte ma anche di tradizioni culinarie e vinicole di grande rispetto. Numerosi studi hanno mostrato come la coltivazione della vite sia presente in questi luoghi dai tempi più remoti. Si pensa che risalga al neolitico. Nelle zone del Garda bresciano infatti sono comparsi numerosi reperti di vinaccioli. Le prime notizie storiche circa la produzione di vino arrivano da fonti di epoca romana.

Tanto per cominciare si potrebbe citare la zona dell’Oltrepò Pavese che è famosa in tutto il mondo ed è la culla del Oltrepò Pavese Metodo Classico, un vino spumante DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) che ha un carattere sapido, fresco e armonico.

Oltre allo spumante sono presenti altre 4 varianti di Franciacorta che sono la variante Franciacorta Rosé, la Franciacorta Satèn, la Franciacorta Millesimato, la Franciacorta Riserva.

Un altro vino celebre di questa zona è il vino Bonarda dell'Oltrepò Pavese DOC, un rosso la cui produzione è consentita nella pprovincia di Pavia.
Il vitigno utilizzato è la Croatina. Ha un sapore secco, tannico e ha un profumo intenso e gradevole.

Altri vini tipici di questa zona sono il Pinot Nero e il Moscato.
Nella provincia di Brescia viene prodotto il Botticino DOC, un rosso asciutto, armonico, tannico.
Un altro celebre vino lombardo è il Franciacorta DOCG, che viene realizzato con uve del pinot nero. Il Franciacorta ha un profumo raffinato e il gusto è fruttato e armonico. Si trova il tre varianti: bianco, rosé e Satèn.

Spostandoci in Valtellina troviamo luoghi montani completamente diversi.
In questi territori i vigneti si concentrano nelle zone pedemontane tra le Alpi Retiche e il fondovalle a sinistra dell’Adda. Durante il periodo vegetativo (aprile-ottobre) la temperatura è compresa fra i 5 ed i 35 °C con scarse precipitazioni ed umidità relativa dell'aria fra il 65 e l'80% La grande pendenza del terreno e la presenza di muretti a secco e terrazzamenti incrementano l’effetto del sole, favorendo la maturazione dell’uva.

I due vini principali della zona sono lo Sforzato (Sfursat) e il Valtellina Superiore. Entrambi rossi e prodotti dai vitigni Nebbiolo (detti anche Chiavennasca). Il primo ha un odore fruttato, dal sapore asciutto e strutturato. Raggiunge qualche picco simile al legno. Si abbina bene ai formaggi.
Il secondo invece ha un sapore asciutto e vellutato, secco. 

Questi sono solo alcuni esempi dei numerossimi vini che si possono degustare con piacere in Lombardia, a ridosso di montagne o vigneti pieni di colori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close